sabato 31 ottobre 2015

About us - La mia libreria!

Buon Halloween cari lettori!♡ 

Anche questo mese è passato e invece di mostrarvi il mio mio mese letterario, ho deciso di mostrarvi direttamente la mia libreria, in modo che possiate conoscermi meglio.
Proprio oggi l'ho risistemata e mi è quindi venuta l'idea di mostrarvi i vari scaffali che ho creato.
Ovviamente per ragioni economiche e di spazio, i libri che possiedo cartacei sono solo una parte dei libri che ho letto ;-)

Per cominciare, ecco a voi una foto della mia libreria!

Sono abbastanza fiera di tutto lo spazio che mi sono ritagliata autonomamente nella mia camera, combattendo per togliere qualsiasi cosa non necessaria presente nella mia libreria.
Oggi poi ho eliminato un bel po' di libri che proverò a vendere o regalare a qualche biblioteca.
Buona lettura, sperando non sia una cosa troppo noiosa ç_ç

Detto questo, let's start!

Fantasy

Questa è sicuramente la più ampia sezione della mia libreria, dal momento che come lettrice sono nata leggendo i fantasy classici.
E' per questo che rimane attualmente il mio genere letterario preferito.

  • C.Paolini - Ciclo dell'eredità
  • C.Randall - Hyperversum
  • J.R.R.Tolkien - Il signore degli anelli + Beowulf

  • J.K.Rowling - Harry Potter + Animali fantastici dove trovarli + Le fiabe di Beda il Bardo.
  • C.S.Lewis - Le cronache di Narnia
  • M. Cilento - La chiave di Anderain
p.s. Se pensate che La camera dei segreti in brossura mi dia fastidio... sì, tantissimo.

  • M.Ende - La storia infinita
  • P. Pulmmnan - Queste oscure materie
  • J.R.R.Tolkien - Lo Hobbit
  • G.R.R.Martin - Le cronache del ghiaccio e del fuoco (Libri 1 e 2)
P.S.Guardate quanto è tenero il mio piccolo Dalek  

  • R.Riordan - Eroi dell'Olimpo
  • C. Funke - Cuore d'inchiostro
  • J.Kagawa - Talon 
  • W. Moers - La città dei libri sognanti + Il labirinto dei libri sognanti.
  • L. Troisi - Le cronache del mondo emerso + Le guerre del mondo emerso + Le leggende del mondo emerso (libro 1)
  • M.Z.Bradley- Le nebbie di Avalon
  • W. Moers - Le 13 vite e mezzo del capitano orso blu
  • N.Gaiman - American Gods + Buona apocalisse a tutti ( con Terry Pratchett)+ Neverwhere

Libri per bambini

Libri adatti per i più piccoli e alcuni che possiedo da secoli da cui non posso staccarmi.


  • L.Carroll - Alice in Wonderland + Through the looking glass
  • Storie di paura
  • Roald Dahl - Minipin + Matilde + il GGG + La fabbrica di cioccolato.
  • A. De Saint-Exupery - Il piccolo principe
  • C.Funke - Il re dei ladri
  • Fiabe lapponi
  • N. Gaiman - Coraline + Il figlio del cimitero
  • C.Meloy - Wildwood
  • T. de Fombelle - Tobia (1 e 2)

Urban fantasy e distopici

  • S.Meyer - Twilight
  • S. Collins - Hunger Games
  • V.Roth - Divergent
  • G. Orwell - 1984 + La fattoria degli animali 
  • A. Huxley - Mondo nuovo e ritorno al mondo nuovo
  • R.Bradbury - Fahrenheit 451.

Fantascienza


  • D.Adams - Guida Galattica per autostoppisti + Doctor Who.Shada + Doctor Who. La città della morte + La lunga oscura pausa caffè dell'anima.
  • K.Vonnegut - Mattatoio n 5
  • I.Asimov - Io, Robot.
  • E.A.Abbott - Flatlandia

LGBT

  • M.Miller - La canzone di Achille
  • B.A.Saenz - Aristotle and Dante discover the secrets of the universe
  • R. Rowell - Fangirl
  • F.Flagg - Pomodori verdi fritti
  • J.Eugenides - Middlesex
  • O.Wild - De profundis
  • E.M.Forster - Maurice

Agatha Christie


Vi ricordate la collezione del Corriere della scorsa estate?
Ecco, li ho tuuuuuutti.

Libri generali + classici

  • J.K.Rowling - Il seggio vacante
  • C.R.Zafon - L'ombra del vento
  • E.L.Masters - Antologia di Spoon River.
  • J.Eugenides - Le vergini suicide
  • A.Sebold - Amabili resti
  • D.Guedj - Il teorema del pappagallo.
  • S.King - Carrie + Shining

  • J.Austen - Ragione e sentimento
  • H.Lee - Il buio oltre la siepe
  • F. Dostoevskij - I demoni
  • L. Tolsoj - Guerra e Pace


Classici + Classici greci e latini + autori italiani


  • V.Hugo - Notre-Dame de Paris
  • B. Stoker - Dracula
  • M.Shelley - Frankenstein
  • W.Shakespeare - Il mercante di Venezia
  • Fedro - Favole
  • Esopo - Favole
  • Cicerone - De amicitia
  • Platone - Fedro
  • Aristotele - Metafisica
  • Catullo - Canti
  • Seneca - Medea e Fedra.
  • A.Manzoni - Adelchi
  • Dante - De vulgari eloquentia
  • G.Verga - I malavoglia
  • T. di Lampedusa - Il gattopardo.
  • S. Benni - Il bar sotto il mare + Cari mostri
  • L. Pirandello - Il fu Mattia Pascal
  • I.Calvino - I nostri antenati
  • D.Daccò - Teoria N

E... Abbiamo finito!
Sono pochissimi, lo so ç_ç
Spero non vi abbia annoiato molto.
Grazie a chiunque sia arrivato fino alla fine, attendo i vostri commenti!

Alla prossima  




P.S. Grazie a Gaia per la firma  





















mercoledì 28 ottobre 2015

EDIZIONE STRAORDINARIA: Il blog cambia nome!

Buongiorno cari lettori!

So che è da un po' che non ci si legge, ma purtroppo questi giorni sono stati molto pieni.
Anzi, approfitto di questo post per dirvi che almeno per un po' non ci saranno recensioni di libri, visto che sto leggendo Guerra e Pace (libro che non conto di poter finire in breve tempo XD) ma vedrò di rimediare.

Approfitterò di questo tempo per fare qualche bel tag che ho visto in giro o qualche altra iniziativa, ora vedrò ^-^

Ma, come avete potuto leggere, in questi giorni di lunga meditazione ho deciso di modificare il nome del blog. 
Come mai?
Facendo un giro su google per vedere se il blog compariva (lo so, che egocentrica ;-)) ho scoperto che ne esisteva un altro nato prima e con lo stesso nome.
Ovviamente scema io a non aver controllato prima!
Quindi dite addio alla Città dei libri sognanti!

Per essere giusta nei confronti dell'altro blog e desiderando un nome che fosse unico e originale, ho passato questi giorni a pensare.
Poi mi è venuta in mente una frase molto particolare di Alice nel Paese delle meraviglie, precisamente l'indovinello del Cappellaio Matto:


Why is a raven like a writing desk?

Ed è per questo che sono lieta di affermare il nuovo nome della pagina.... 
DI CORVI E SCRIVANIE!


Questa immagine meravigliosa l'ha fatta per me Clary di Words of books
Ma quanto è bella? Ne sono già innamorata, e non potrò mai ringraziare Clary abbastanza.
Grazie mille, carissima!


Che ne dite? Vi piace il nome?
Io sono molto soddisfatta, se devo essere sincera. 
Mi piace molto di più rispetto a quello di prima, forse perché ci ho ragionato su e non ho semplicemente usato il titolo di un libro che mi piaceva.
Effi dice che è un nome "molto gotico" e sono d'accordo con lei.
Alla fin fine, ci piace tantissimo!

Dopotutto i corvi mi hanno sempre affascinata, sono animali intelligenti, interessanti e molto romantici, nel senso letterario del termine.
Per festeggiare questo momento, che altro fare se non consigliarvi due libri a tema?



Il corvo e altre poesie. - Edgar Alla Poe

Scelta molto banale, ma non si può non pensare al maestro dell'horror in questo caso, non trovate?

Per curiosità "Because Poe wrote on both" è la mia risposta preferita all'indovinello del Cappellaio Matto.





--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Raven Boys - Maggie Stiefvater

Una delle mie saghe YA preferite, di cui attualmente sto leggendo il terzo libro "Blue lily, lily blue".
Consiglio questo libro a tutti, soprattutto agli amanti del genere, che si saranno ormai stufati degli ultimi YA sulla piazza che sono sempre tutti uguali.
"Raven Boys" è molto innovativo e i personaggi sono molto diversi dai soliti protagonisti!
Leggetelo e non ve ne pentirete.

Vi allego qui sotto la trama:

È la vigilia di San Marco, la notte in cui le anime dei futuri morti si mostrano alle veggenti di Henrietta, Virginia. Blue, nata e cresciuta in una famiglia di sensitive, vede per la prima volta uno spirito e capisce che la profezia sta per compiersi: è lui il ragazzo di cui s'innamorerà e che è destinata a uccidere. Il suo nome è Gansey ed è uno dei ricchi studenti della Aglionby, prestigiosa scuola privata di Henrietta i cui studenti sono conosciuti come Raven Boys, i Ragazzi Corvo, per via dello stemma della scuola, e noti per essere portatori di guai. Blue si è sempre tenuta alla larga da loro, ma quando Gansey si presenta alla sua porta in cerca di aiuto, pur riconoscendolo come il ragazzo del destino non può voltargli le spalle. Insieme ad alcuni compagni, Gansey è da molto tempo sulle tracce della salma di Glendower, mitico re gallese il cui corpo è stato trafugato oltreoceano secoli prima e sepolto lungo la "linea di prateria" che attraversa Henrietta. La missione di Gansey non riguarda solo un'antica leggenda, ma è misteriosamente legata alla sua stessa vita. Blue decide di aiutare Gansey nella sua ricerca, lasciandosi coinvolgere in un'avventura che la porterà molto più lontano del previsto.

Che ne dite? Li avete letti?
Ve li consiglio molto entrambi, sono bellissimi!
Grazie di aver letto e spero seguirete il blog anche con un nome nuovo ^-^

Alla prossima! 


(Silvia) 






giovedì 22 ottobre 2015

Blogger Love Project 2015! Gadget challange + Event Wrap Up!


Buonasera lettori!
Oggi, con molto, mooolto ritardo, finisce anche per me la meravigliosa esperienza del Blogger Love Project!
Voglio ringraziare moltissimo Veronica, Juliette e Denise per averlo organizzato, e spero di poter partecipare anche il prossimo anno.
Ho deciso di fare un unico post per le due ultime attività, l'Event Wrap up e la Gadget challange!

EVENT WRAP UP

Obbiettivo: E siamo arrivati alla fine del Blogger Love Project!In questo post conclusivo tireremo le somme dell'iniziativa e faremo un recap di quello che abbiamo fatto in questi dieci giorni, e ovviamente vi chiederemo le vostre opinioni!Cosa vi è piaciuto di più?Cosa avreste voluto vedere?Cosa avreste cambiato?Avete raggiunto i vostri obiettivi?

Mi dispiace un po' che questa iniziativa si concluda.
Non ho potuto partecipare a tutte le tappe, a volte per mancanza di tempo, a volte perché non sapevo come dare un contributo effettivo a causa della mia poca esperienza, ma sono stata molto felice anche delle poche cose che ho fatto.
Grazie a questa iniziativa ho conosciuto nuovi blog, scoperto nuove cose e mi sento molto più partecipe nella blogosfera.
Anche se forse potrebbe sembrare che ho fatto poco, per il mio piccolo blog è stata davvero un'esperienza fondamentale, e non posso non esserne grata.
Tutte le tappe a cui ho partecipato sono state davvero divertenti e coinvolgenti, inoltre è stato molto divertente  leggere i post di tutti gli altri partecipanti.
Mi è davvero piaciuto partecipare ai tag, non ne avevo mai fatti e non sapevo quanto fossero belli, adesso ne ho così tanti in lista che voglio fare *-*
Per il resto non ho nulla da dire, davvero davvero bello!

GADGET CHALLANGE

Obbiettivo: Gadget letterari: quali sono quelli che hai in wishlist?quali quelli che già possiedi?

Ecco il mio momento!
Ho fatto un po' di foto dei miei meravigliosi gadget, non ho fatto la wishlist perché effettivamente non posso averne altri, sento ancora le urla di mia madre per le cose che ho già XD

p.s. Una menzione d'onore per mio padre, che mentre portavo le cose in soggiorno per fare le foto non ha battuto ciglio.


1) Varie ed eventuali

- Agenda Lo Hobbit
- Segnalibri vari, purtroppo non tutti perché sono dispersi per casa.
- Segnalibro con Benedict Cumberbatch fatto dalla sottoscritta <3
- Biglietto da visita di Sherlock Holmes


2) Vestiario

I calzini serpeverde erano un must-have!


3) Harry Potter

- Giratempo
- Medaglione di Serpeverde
- Bacchetta di Draco Malfoy
- Segnalibri
- Mappa del Malandrino
- Figurine
- Diploma. 

YEP. Ho il diploma di Hogwarts.
Prendi questa laurea, non ho bisogno di te, io ho i M.A.G.O. ;-)

p.s. Ho altre cose, per es. non trovavo il biglietto dell'espresso per Hogwarts ç_ç



4) Collane
- Collana dei doni della morte
- Collana doni + serpeverde
- Collana con l'angelo meccanico (Shadowhunters)
- Collana degli Stark (GOT)
- Collana con l'anello (LOTR)


5) Game of Thrones

- Tazza Stark
- Maglietta "I'm not a queen, I'm a khaleesi"


Per fortuna non ho considerato tra i libri anche Doctor Who, non sapete quanti gadget io abbia lol

Spero che questo post vi sia piaciuto!
Sono abbastanza fiera della mia collezione *gongola*
Non vedo l'ora di leggere i vostri desideri letterari ^-^

Alla prossima!

(Silvia)

domenica 18 ottobre 2015

Blogger Love Project 2015! Snap away challange.


Ecco a voi la seconda tappa del quinto giorno del Blogger Love project.
Il tema di oggi è la fotografia, dobbiamo fare delle foto ai nostri libri nel modo in cui preferiamo, e le possibilità sono davvero infinite!

Io ho deciso di buttarmi su un bellissimo e allegro tag, il Raimbow spines and Cover book tag! ideato dal booktuber ArrictineReads e qui potete trovare il video originale.
Bisogna fotografare sette libri, tanti quanti i colori dell'arcobaleno!
Visto che le foto singole mi venivano malissimo, ho preferito fare una bellissima pila colorata :D





ROSSO: "La storia infinita" aka Uno dei miei libri fantasy preferiti di sempre.

ARANCIONE: "Il buio oltre la siepe", uno dei classici che tutti dovrebbero leggere.

GIALLO: "Il marchio di Atena", terzo libro della meravigliosa serie degli "Eroi dell'Olimpo"
Rick Riordan è bravissimo ad unire la mitologia e il mondo moderno.
Libro per ragazzi consigliatissimo!

VERDE:"Hyperversum - Il cavaliere del tempo"
E chi lo dice che gli italiani non sanno scrivere fantasy? La Randall non sa solo scrivere fantasy, ma in una saga bellissima riesce ad unire anche la storia e il mondo della tecnologia.

BLU: "Aristole and Dante discover the secrets of the universe".
Non l'ho ancora letto ma sento solo pareri bellissimi su questo ya lgbt.

INDACO: Prima di tutto: cos'è l'indaco? 
Secondo: L'unico colore che mi è venuto in mente è quello della copertina de "Il re dei ladri" di C.Funke.
Un tenero libro per bambini.

VIOLA: "Amabili resti".
Non l'ho ancora letto, ma mi aspetto un capolavoro.


Il tag sarebbe finito, ma piccola sorpresa!
Ecco una foto dei miei libri preferiti del 2015, che ne dite?


Spero che questo tag vi sia piaciuto!
Come al solito non vedo l'ora di leggere i vostri commenti!
Al prossimo post, 

(Silvia)


Blogger Love Project 2015! Tag a coppie


Buongiorno, carissimi lettori!
Eccomi di ritorno con un nuovo appuntamento del Blogger Love Project 2015!
Prima di tutto, potete trovare qui il progetto di questa fantastica iniziativa organizzata da Juliette ( Sweety Readers), Denise (Reading is Believing) e Veronica (She was in Wonderland).

Ecco a voi la spiegazione: E' ora del tag a coppie! Scegliete insieme al vostro compagno un tag che vi piace/ non avete mai fatto prima, trovato sulla blogosfera o su youtube, e pubblicatelo!
La lista di tag tra cui scegliere è praticamente infinita, quindi sbizzarritevi nel fare quelli più belli e originali.

Qualche giorno fa sono stati assegnati i partner, e ne sono stata molto felice, perchè in questo modo ho potuto collaborare con Clary C. del blog Words of books, che è stata molto disponibile e gentile.
Non avevo mai fatto dei tag a coppie, anzi non ne avevo mai fatti in generale, e sono felice di poter cominciare con un tag che ritengo bellissimo!


Your bookish identity è stato ideato da Little Book Owl e QUI potete vedere il video originale.
L'ha proposto Clary e me ne sono subito innamorata: è personale, divertente e fandomico!

Dobbiamo creare il nostro personaggio libresco rispondendo a poche e semplici domande.

Siete carichi? Pronti, partenza e... via!


1) In quale mondo distopico/ fantastico ti piacerebbe vivere?


Hogwarts? Hogwarts.

Amo i libri di Harry Potter e non posso dire quanto siano stati importanti nella mia vita.
Senza di loro sarei stata una persona completamente diversa, dal momento che mi hanno accompagnato per tutta l'infanzia e l'adolescenza.
Il mio sogno per tutta la vita è stato quello di poter studiare nella scuola di magia e stregoneria più famosa del mondo e possedere una bacchetta magica.
Ad Hogwarts sono ambientati praticamente tutti e 7 i libri ed il primo luogo in cui finalmente Harry si sente a casa. E io con lui.

2) Chi sarebbe il tuo partner?


Peeta Mellark.

Se devo essere accompagnata da qualcuno non sceglierei altri che lui, il ragazzo dolce e premuroso del distretto 12. 
Peeta è intelligente, forte e generoso, darebbe la sua vita per le persone che ama, ed è sempre pronto e affabile in ogni situazione.
Mi sono innamorata di lui fin dal primo libro, quando parlando con Katniss afferma: "Non voglio che mi cambino. Che mi trasformino in quello che non sono. Non voglio essere solo un'altra pedina del loro gioco. Vorrei solo trovare il modo per dimostrargli che non sono una loro proprietà. Se proprio devo morire, voglio rimanere me stesso"
Il ragazzo perfetto, insomma.

3) Basandoti sulla saga di Percy Jackson, quale sarebbe il tuo genitore divino?


Purtroppo non li si può aver tutti, vero? ç_ç

Visto che la risposta è no, mi rimembro i tempi del liceo classico e dello studio della mitologia, e scelgo Apollo.
Apollo oltre ad essere il dio delle arti, della musica e della profezia, è dio della poesia e capo delle Muse.
Io faccio lettere moderne, amo la musica, il teatro, la poesia e anche il cinema ( che e' sempre una forma d'arte, no?)

Sono sempre stata affascinata da questo dio nei racconti mitologici e per queste ragioni penso che potrebbe essere il mio genitore divino.
Accetterei anche di ascoltare i suoi haiku.

4) Basandoti sulla saga di Shadowhunters, saresti un Nascosto o un Nephilim?

Sarei un Nascosto, e non posso negare di essere sempre stata affascinata dai vampiri.
So di sembrare una novella Bella di Twilight, ma vi posso assicurare che i vampiri che io amo sono quelli di Dracula and co.
Sono stata infatti segretamente fiera della Clare, che ha descritto i vampiri nella maniera classica.

5) Basandoti sulla saga di Harry Potter, in quale Casa saresti?



Slytherin, bitch!

Sono molto orgogliosa della mia casa e sento di appartenerci.
Mi riconosco molto in quello che dice il Cappello Parlante all'inizio del primo anno scolastico: O forse a Serpeverde, ragazzi miei, voi troverete gli amici migliori, quei tipi astuti e affatto babbei, che qui raggiungono fini ed onori.

Questa Casa, che a me piace molto, e in cui mi riconosco anche per il mio carattere piuttosto schivo e solitario, viene da molti incompresa, e considerata la casa solo dei cattivi. Ovviamente i cattivi non sono mancati, ma sono solo una minima parte di quegli studenti che vengono dimenticati dalla Rowling.
Non siamo tutti Mangiamorte e non tutti saremmo scappati e avremmo consegnato Harry durante la battaglia finale.
Che quei pochi non siano la descrizione di molti.
#NoPrejudice.

6) Basandoti sulla saga di Divergent, in quale fazione saresti?

Non ho mai letto il libro nè visto il film, quindi sono andata a cercare le fazioni su Wikipedia, e credo che mi troverei bene fra gli Eruditi.

"Gli eruditi, secondo cui la guerra è conseguenza dell'ignoranza, seguono la via della conoscenza e dedicano la vita alla cultura. Lavorano come insegnanti, scienziati e ricercatori."



7) Basandoti sulla serie Queste oscure materie, quale sarebbe il tuo Daimon?

Direi che un bel metalupo non sarebbe male ;-)

E' come un lupo, ma molto più grande *-*

8) Basandoti sulla saga di Hunger Games, in quale distretto vivresti?

Penso che sceglierei il distretto 4, è sul mare e per qualità e stile di vita è nettamente superiore agli altri distretti.
Questo ovviamente se si escludono i primi distretti, dove alla fine sei un venduto di Capitol City.
Anche Finnick approva ;-)

Il tag è finito!
Mi raccomando andate a leggere anche le risposte di Clary sul suo BLOG.
Spero che vi siate divertiti quanto mi sono divertita io, e non vedo l'ora di leggere le vostre risposte!
Enjoy!
 (Silvia)








giovedì 15 ottobre 2015

Blogger Love Project 2015! A day in the life of a Blogger

Con un giorno di ritardo rispetto al programma, vi presento il secondo post in cui partecipo al meraviglioso progetto del BLOGGER LOVE PROJECT! 


Trovate tutte le informazioni le potete trovare nel post precedente.
Ecco l'argomento di oggi: A day in the life of a Blogger + My Blogging process!

Ecco in cosa consiste: 
Obiettivo della challenge è quello di condividere la vostra tipica giornata da blogger. Quando scrivete i post?Come vi organizzate per bilanciare blog e vita privata?Quanto tempo dedicate alla blogosfera?Quali cose ritenete indispensabili per organizzarvi?

Allooora:
Non c'è bisogno che vi ripeta ancora quanto io sia novellina in queste cose, vero? ;) 
Ho appena iniziato e quindi non potrò dare una risposta che sia anche accompagnata dalla pratica, ma sto cercando di dedicare a questo blog tutto il tempo che mi è disponibile.
Ogni volta che finisco un libro voglio fare la recensione prima di iniziarne un altro e sto cercando anche di interagire di piú con la comunità, grazie alla quale ho scoperto molte iniziative interessanti.

Trovo indispensabile il mio bloc notes, dove appunto ogni cosa che mi passa per la mente e che potrebbe essere carina  e adatta a fare delle rubriche.
Non ho potuto ancora pubblicarne una, ma vi posso anticipare una rubrica che ha una grande importanza per me: LGBT CORNER.
Chi mi conosce sa quanto io abbia a cuore questa tematica, e non vedo l'ora di poter iniziare a parlare con voi di libri ad essa relativi ;)

Per adesso posso fare solo delle previsioni: so che sarà dura tenere un buon ritmo, ma mi impegneró per rendere bellissima questa mia creatura.
E adesso che comincio a conoscere nuovi blog, saró felicissima di interagire in questa meravigliosa blogosfera.

Aspetto anche i vostri commenti, e come al solito, anche voi lettori siete invitati a partecipare all'iniziativa!
Ogni vostro parere sarà ben accolto, non chiedo altro che poter sempre migliorare ;)

(Silvia) 

P.s. Parlando di impegni... Sto pubblicando questo post dal cellulare e in attesa della lezione delle 16:00 di Storia Romana, datemi la forza xD

mercoledì 14 ottobre 2015

Blogger Love Project 2015! Quotes, quotes, quotes


Ed ecco che si continua con il  Blogger Love Project 2015!
Purtroppo ieri ho avuto una giornata piena e ho potuto solo oggi continuare il programma e scrivere i post che mi mancavano, questo pomeriggio ho scritto il terzo post A day in the life of a Blogger, mentre adesso concludo la terza giornata con la challange: Quotes, quotes, quotes!

Chi non ama le citazioni? Sono quelle frasi che rileggi una volta finito il libro  e che ti rimangono impresse, non hanno bisogno di essere spiegate e ti rimangono dentro per sempre.
Ci sono citazioni colte, citazioni di autori famosi, citazioni di libri per ragazzi che ti colpiscono per la loro profondità...
Vi presento alcune delle mie frasi preferite, enjoy! ;)

P.s. Per la loro bellezza preferisco lasciarle in lingua originale, scusatemi tutti se questo può causare disagio.


Oscar Wilde: " To lose one parent may be regarded as misfortune, to lose both looks like carelessness"

P.B.Shelley: "No more let life divide what death can join together"

Cassandra Clare: "Only the very weak-minded refuse to be influenced by literature and poetry"

Rick Riordan: "Oh, I wouldn't say Love always makes you happy. Sometimes it makes you incredibly sad."

Jane Austen: "In vain have I struggled. It will not do. My feelings will not be repressed. You must allow me to tell you how ardently I admire and love you.”

C.S.Lewis: "You can never get a cup of tea large enough or a book long enough to suit me.” 

Douglas Adams: “The story so far: In the beginning the Universe was created.
This has made a lot of people very angry and been widely regarded as a bad move.” 

Dante Alighieri: "Considerate la vostra semenza, fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza."

J.K.Rowling: "To the well-organized mind, death is but the next great adventure."

J.K.Rowling: "Do not pity the dead, Harry. Pity the living, and, above all those who live without love."

E includete tutto il libro di Calvino "Se una notte d'inverno un viaggiatore".
Quel libro è pura magia.

Spero le mie citazioni vi siano piaciute, non vedo l'ora di leggere le vostre :D

(Silvia)

martedì 13 ottobre 2015

Recensione: Le nebbie di Avalon


Titolo: Le Nebbie di Avalon
Autrice: Marion Zimmer Bradley
Casa editrice: Tea
Anno di pubblicazione: 1993
Prezzo di copertina: 8,50 

VOTO: 

"Le nebbie di Avalon" è un  romanzo fantasy e mitologico che venne pubblicato da Marion Zimmer Bradley per la prima volta nel 1982 e che vinse nel 1984 il Premio Locus per il Miglior Romanzo fantasy.
Ho letto questo libro nella speranza che ne rimanessi folgorata, avendo sentito molto ben parlare del così detto ciclo di Avalon (ad ora composto di 7 romanzi), ma purtroppo le mie speranze sono state infrante, facendomi dare meno stelle di quante avrei voluto.

Il libro narra la storia del grande re Artù dal punto di vista di Lady Morgana, sua sorella e amante. Questa prospettiva innovativa ha permesso all'autrice di focalizzare la sua attenzione su temi e argomenti che vengono normalmente messi in disparte dal racconto tradizionale.
Viene posto lo sguardo sulla sacra isola di Avalon, luogo di culto e venerazione della Dea, che con l'avvento del Cristianesimo rischia di scomparire nella nebbia.
Merlino e la Dama del Lago, Viviana, cercheranno di ideare un piano per salvare Avalon e porre sul trono un re che possa essere seguito dai cristiani e dai pagani: Artù.
Mentre il giovane cresce destinato a diventare il Grande Re, Morgana, la sua sorellastra, viene educata ad Avalon come sacerdotessa, facendo parte anche lei del piano costruito per far incoronare Artù e renderlo fedele alla vecchia religione.

Ammetto di non conoscere molto bene il ciclo arturiano, ma ho trovato che il libro della Bradley si sia purtroppo allontanato troppo dai quei caratteri tradizionali che rendono interessante e conosciuta la storia, modificando anche molti fatti e personaggi per le sue finalità.
Il punto di vista religioso, l'opposizione violenta fra la vecchia e la nuova religione, modifica infatti il corso della narrazione, per mostrarci il tradimento di Artù e la triste sorte della povera Morgana, in un capovolgimento totale rispetto alla storia classica.

All'inizio il libro mi stava piacendo, infatti è scritto con uno stile limpido e scorrevole, che mi ha permesso di finire la lettura anche quando stavo iniziando a perdere interesse verso la trama, ma purtroppo il resto del libro non mi ha lasciato così entusiasta.
Già dopo il primo capitolo si iniziavano a vedere elementi che non quadravano: prima di tutto la descrizione personaggi, che prima sono presentati in un modo e poi in un altro, cambiando le proprie caratteristiche e le proprie opinioni in mezzo secondo.
Igraine, la madre di Artù e Morgana, in un momento apprezza la gentilezza del vecchio marito Gorlois, poi nella frase successiva dice di odiarlo; da ragazza pratica le arti magiche di Avalon e nella vacchiaia diventa una pia cristiana, modificando completamente la sua natura, e la stessa cosa accade con tutti i personaggi, che non rimangono mai fedeli a se stessi.
Ovviamente i personaggi sono della scrittrice, ma ella non può modificarli a piacere solo perchè la loro funzione nella storia è cambiata.

I personaggi, oltre ad avere lo spessore di un cucchiaino, risultano poi per la maggior parte insopportabili, così mutati dal mito di cui fanno parte.
La scrittrice, in un accentuato odio verso il cristianesimo, ha posto in una visione negativa ogni personaggio cristiano, modificando la descrizione classica.
I ruoli sono invertiti, alcuni personaggi sono modificati totalmente, e se da una parte questa è un'idea del tutto nuova, stona un po' con tutto quanto visto o letto prima.
La meravigliosa storia tormentata dell'amore proibito tra Ginevra e Lancillotto si risolve in un gioco fra una fanciulla pudica e timorosa di Dio e un giovane cavaliere che non vorrebbe mai tradire il suo re, perdendo tutta quella passione che ha ispirato i grandi poeti.
Ricordiamoci che questo amore per Dante avrebbe spinto Francesca nelle braccia di Paolo, ma vi giuro, se avessero letto di questo amore non si sarebbero neppure sfiorati!
Lo stesso succede con Morgana, che dovrebbe essere il personaggio più interessante del libro, e che poveretta, oltre a essere descritta male, subisce anche di tutto e di più.

Insomma, la descrizione e la rappresentazione dei personaggi non fanno per la Bradley, ma nemmeno continuare una storia fino alla fine.
La trama comprende un arco temporale forse troppo lungo da tenere in piedi, e difatti la trama che inizia in modo fluido e con uno stile narrativo continuo, una volta arrivati a metà libro inizia a declinare, raccontando episodi per blocchi staccati.
Alla fine non si capisce quanto tempo passi, cosa succede e soprattutto perché succede.
Sembra quasi che la stessa autrice si fosse stancata di narrare la trama e avesse deciso di scrivere senza descrizione gli avvenimenti che aveva in mente, senza cercare di trovarci un senso logico d'insieme.
Infatti se io adesso ci penso so benissimo cosa accade all'inizio, ma, con una sorta di ironia, le ultime cose che ho letto sono più confuse e avvolte nella nebbia.
Il libro alla fine non l'ho voluto abbandonare, non era così brutto da portarmi all'estrema decisione, ma non so se darò un occasione anche agli altri libri della Bradley del ciclo di Avalon, dopotutto mi manca il mito reale, l'Artù bello e coraggioso consigliato dal fedele Merlino, Ginevra e Lancillotto uniti dalla passione d'amore, la narrazione delle imprese dei cavalieri della Tavola Rotonda...
Questo punto di vista però era interessante, era bello per una volta vedere Morgana come una sacerdotessa e non come maga e nemica di Artù, ed era anche notevole far vedere il Cristianesimo come un nemico e oppressore nella sua espansione che ha portato alla distruzione degli antichi riti pagani.
Era un punto di vista nuovo e mi sento di salvarlo e di considerarlo come uno dei pochi punti a favore del libro, anche se lo fa allontanare dalla trama classica a me amatissima.
E se pensate che sotto sotto ci sia l'influenza del Merlin della BBC... beh, avete ragione! ;)

Sperando che la mia recensione vi sia utile, enjoy! :-)

                                                                            

                                                                              (Silvia)